Nel mese di aprile 2014 sono stata contattata dalla signora V. A. per effettuare una guarigione riconnettiva a distanza per una persona ricoverata in ospedale.

Quest’uomo doveva essere operato al cuore per un doppio intervento chirurgico: la sostituzione della valvola mitralica ed un’operazione alla vena aorta.

Le prime due sessioni di guarigione riconnettiva a distanza le ho effettuate prima che lui affrontasse la sala operatoria: in particolare la seconda è avvenuta poche ore prima dell’intervento chirurgico.

 

Al termine di esso, i familiari furono informati dal chirurgo che era stato effettuato solo l’intervento all’aorta poiché non era stato ritenuto più necessario intervenire sulla valvola mitralica.

 

Di certo tutto ciò fu accolto con molto stupore dalla famiglia, dato che queste operazioni erano già in programma da tempo ed andavano eseguite contestualmente, ma la valvola mitralica era stata trovata in buono stato e quindi si decise di evitare l’intervento!

 

La degenza fu molto veloce, difatti fu dimesso dalla terapia intensiva con estrema celerità, inoltre la ferita dopo pochi giorni era già molto piccola ed asciutta, quasi completamente cicatrizzata.